Il pellet di legno è un combustibile solido di forma cilindrica ricavato dal legno puro essiccato.

La segatura di legno viene pressata in forma di piccoli cilindri del diametro 6/8mm e lunghezza 10/30mm.


Durante la fase di pressatura il calore che si sviluppa attiva la "lignina" (contenuta nel legno stesso) la cui naturale capacità legante permette di ottenere un prodotto compatto senza l'aggiunta di additivi e sostanze chimiche.



Ecologico

Il pellet è costituito da scarti della lavorazione del legno e quindi classificabile come biomassa che, bruciando, produce basse emissioni di CO2 e NOX e i residui di combustione possono essere riutilizzati come fertilizzante.

La mancanza inoltre di leganti, additivi, vernici e prodotti chimici rende il pellet meno tossico e inquinante di altri combustibili.

Economico

E' uno dei combustibili più economici oggi disponibili in larga scala. Anche rispetto alla legna da ardere (di per se uno dei combustibili più economici) il potere calorico del pellet a partià di volume è circa il doppio di quello della legna. 
 

Pulito

Il residuo di cenere lasciato dalla combustione del pellet è veramente basso, basti penare che mediamente il pellet lascia un residuo di cenere inferiore al 1% del peso totale.

Questo riduce notevolmente le operazioni di pulizia.

Pratico

A differenza della legna da ardere, che richiede grandi spazi a disposizione, il pellet è facilmente immagazzinabile anche in piccoli ambienti.

Anche il trasporto è più agevole e può essere fatto autonomamente senza l'ausilio di terzi.